Tutele per le aziende: l’assicurazione del credito

Tabella dei Contenuti

Nonostante le attenzioni riposte dalle aziende in fase di selezione dei propri clienti è impossibile proteggersi al 100% dal rischio di insolvenza. Fortunatamente, un sistema efficace per difendersi dal rischio di insolvenza dei clienti è quello dell’assicurazione del credito. Ma come funziona? Conviene davvero assicurare i propri crediti? E tutti i crediti sono assicurabili o solamente una parte di questi?

Assicurazione del credito contro il mancato pagamento

L’assicurazione del credito è un utile strumento a disposizione di tutte le imprese che desiderano tutelarsi dalle perdite conseguenti al mancato pagamento dei crediti commerciali, proteggendo così l’azienda contro il rischio di fallimento e insolvenza dei propri clienti.

Di qui, alcuni dei principali vantaggi che derivano dall’adozione di un’assicurazione del credito imprese, quali:

  • il miglioramento della gestione del credito e del rischio conseguente allo stato di insolvenza
  • la protezione della liquidità e della propria pianificazione di bilancio
  • l’accesso ai finanziamenti bancari a condizioni migliori, considerato che l’assicurazione del credito è uno degli elementi che può migliorare il rating creditizio.

 

I vantaggi dell’assicurazione del credito non sono evidentemente finiti qui. Per apprezzarli congruamente può essere utile rammentare un tipico funzionamento di questi prodotti di tutela.

Come funziona

Per comprendere per quale motivo tale assicurazione possa rappresentare un utile strumento per evitare di subire le ripercussioni più gravi dell’insolvenza dei clienti, unitamente alle procedure per recuperare crediti, è sicuramente utile comprendere come funziona questo prodotto di tutela.

In primo luogo, il costo dell’assicurazione del credito è generalmente parametrato al fatturato dell’azienda. Ne consegue che sarà variabile a seconda dell’evoluzione del giro d’affari dell’impresa, allineandosi con le sue effettive necessità di copertura. Il costo tenderà così a cambiare con il passare degli anni (o dei semestri, a seconda del periodo di valutazione), rimanendo coerente con l’evoluzione dei propri rapporti commerciali, ed evitando nocive condizioni di sottovalutazione o sopravalutazione delle esigenze di copertura del rischio di insolvenza dei propri clienti.

In ogni caso, prima di concedere le garanzie che si ritengono più opportune, le compagnie assicurative effettuano delle analisi economico-finanziarie sui clienti, escludendo quelle che hanno un indice di solvibilità. In altri termini, non tutti i clienti sono assicurabili: quelli più rischiosi potrebbero essere lasciati al di fuori del perimetro di assicurabilità.

Stabiliti questi parametri, evidenziamo che in caso di insolvenza non viene rimborsato il 100% dell’eventuale insoluto, ma una percentuale un po’ più bassa, pari a circa l’80% del valore assicurato (che potrebbe non coincidere con il valore della fornitura), e sempre nella considerazione della franchigia a carico dell’impresa.

Ciò premesso, ci si potrebbe domandare per quale motivo l’assicurazione del credito sia a valere dei clienti apparentemente migliori, escludendo quelli peggiori. Ebbene, è proprio dai clienti di cui ci si fida maggiormente che di norma possono arrivare le peggiori insolvenze. Ed è proprio per questo motivo che ricorrere prontamente a un’assicurazione del credito sulla platea delle proprie controparti assicurabili che costituisce un approccio consapevole ed efficace per la sostenibilità della propria iniziativa imprenditoriale.

avvocato luca pompei
CEO at Rescos SpA

L’Avvocato Luca Pompei è il CEO di Rescos SPA, uno studio di avvocati specializzato nel recupero crediti.

La filosofia di Rescos è quella di offrire un servizio di recupero crediti completamente gratuito per il creditore, senza alcun costo aggiuntivo. Non ci sono spese di apertura pratica, nessuna percentuale sul credito recuperato e nessun anticipo richiesto.

Laureato con lode presso l’Università di Roma La Sapienza, si è immediatamente orientato verso la professione forense dopo il percorso universitario.

Abilitato all’esercizio della professione forense all’età di 26 anni, l’Avv. Luca Pompei offre consulenza legale in vari ambiti del diritto civile e commerciale.

Ultime pubblicazioni

RICHIEDI UN CONTATTO SENZA IMPEGNO